Clinical Case Report del Dott. Edoardo Giacometti

Nell’ultimo decennio, anche grazie alle procedure semplificate ed economiche di carico immediato, l’implantologia è entrata di prepotenza in tutti gli studi dentistici. Ciò ha condizionato l’approccio dei pazienti alla scelta tra le numerose soluzioni riabilitative.

Nell’immaginario collettivo è sempre possibile sostituire elementi dentari persi con protesi a supporto implantare, ossia con radici artificiali in titanio. Purtroppo -a voltein presenza di gravi atrofie ossee ciò non è possibile; occorre quindi rigenerare le creste atrofiche e ripristinare i corretti volumi di tessuti duri, per poter affrontare in maniera predicibile e duratura la riabilitazione implantoprotesica. Da quando esiste l’implantologia innumerevoli autori si sono succeduti nel ricercare e proporre i più disparati biomateriali come sostituti ossei.

Il “gold standard” è l’osso autologo; questo funziona molto bene ed in maniera predicibile in tutti i casi, grazie soprattutto alla presenza di fattori di crescita specifici (BMP). Purtroppo la sua disponibilità è ridotta e le tecniche di prelievo sono molto invasive.

Dal 2009 in avanti alcuni ricercatori si sono alternati, con tecniche e procedure diverse, ad utilizzare dentina autologa più o meno demineralizzata con risultati altalenanti. La dentina contiene BMPS e proteine non collageniche come l’osteocalcina e l’osteonectina, che stimolano la produzione di osso (Urist M.R, Strates B.S. Bone Morfogenetic Protein. J Dent Res-1971-,50,1393,406). È evidente che utilizzando i denti estratti al paziente come sostituto dell’osso autologo, sempre che la dentina sia opportunamente trattata, si ottengono enormi vantaggi.

Caso Clinico

Il caso riportato mostra la ricostruzione di una cresta gravemente atrofica (utilizzando denti estratti) con una nuova metodica: il Tooth Transformer®. Il caso presentato si riferisce ad un paziente di circa 50 anni, non fumatore. L’OPT mostra una grave perdita di osso, a seguito di perimplantite, in zona 11 e compromissione di numerosi elementi dentari dell’arcata superiore.

Approfondisci il Clinical Case Report >> CCS_Dr. E.Giacometti

Scopri di più sul Tooth Transformer

Vieni ad approfondire con noi questo e numerosi altri temi clinici durante il prossimo 22° Congresso internazionale di terapia implantare, che si svolgerà a Verona dal 19 al 21 Settembre 2019.

Condividi questo contenuto