Dopo numerosi studi sul disegno e sulle proprietà delle viti protesiche, la Biomet 3i ha sviluppato la vite “bimetallica” Gold-Tite™ rivestita da uno strato superficiale di oro a 24 carati dalle impareggiabili proprietà meccaniche di duttilità e malleabilità.

La presenza contemporanea dei due metalli garantisce la solidità strutturale della vite e la perfetta adattabilità alla struttura interna dell’impianto grazie alla modificabilità dello strato superficiale aureo e all’omogenea distribuzione delle forze lungo le spire della filettatura.

L’utilizzo della tecnologia Gold-Tite™ permette un forte aumento del precarico trasmesso alla vite durante la fase di avvitamento con conseguente drastica riduzione degli svitamenti e aumento della tenuta del sigillo impianto-pilastro.

L’integrità del sigillo impianto-pilastro ha una rilevanza clinica significativa visti i danni ai tessuti duri e molli associati alle microinfiltrazioni dovute alla rottura del sigillo. La connessione BIOMET 3i Certain ha dimostrato una più alta resistenza del sigillo con l’utilizzo della vite Gold-Tite.
Nei test condotti l’impiego della vite in titanio ha prodotto valori di tenuta del sigillo che si attestavano ai 500 N mentre l’uso della vite Gold-Tite® ha portato la resistenza media del sigillo a 780 N.

La vite Gold-Tite ha dimostrato un miglioramento significativo rispetto alla vite in titanio nel mantenimento dell’integrità del sigillo grazie al precarico supplementare generato che di traduce in vantaggi meccanici (riduzione svitamenti) e clinici (stabilità dei tessuti).

prodotti-goldtite
Scarica depliant
Richiedi informazioni
Condividi questo contenuto