Corpo impianto

Combinazione di tecnologie di superficie
per l’adattamento biologico integrale

La sezione subcrestale dell’impianto ibrido di nuova generazione 3i T3 concentra in un unico impianto il massimo delle tecnologie di superficie. L’integrazione di tre superfici differenziate consente a livello topografico un’interazione ottimale tra la struttura implantare e le componenti biologiche in cui essa opera. Le topografie a livello micronico e sub-micronico si adattano ai processi biologici secondo temporalità e modalità distinte.

p_t3_t1_superficie

Mappatura di superficie a 312X

Valore medio di rugosità: Sa 1,2 μm
p_t3_logot3
p_t3_t1_main
p_t3_t1_b01

EFFETTO DCD

Svolge un ruolo attivo durante le prime 2-3 settimane a livello sub-micronico.

p_t3_t1_b02

EFFETTO OSSEOTITE

Favorisce il processo di osteointegrazione a distanza durante i primi mesi della guarigione ossea.

p_t3_t1_b03

EFFETTO PROCESSO BHA

Protegge e potenzia l’effetto osteointegrativo delle topografie micronica e sub-micronica

Scarica depliant T3
Richiedi informazioni